header bowen

La storia
del metodo integrato Bowen

La prima comparsa e diffusione del metodo Bowen è avvenuta in Australia negli anni '50 grazie a Thomas Ambrose Bowen (1916 6-1982) che utilizzava questa metodica per trattare gli animali nelle fattorie. I suoi interventi erano talmente efficaci in termini di risultato sugli animali, che i proprietari degli stessi animali cominciarono a chiedere di essere trattati. Tom Bowen continuò a sviluppare e perfezionare il metodo per tutta la sua vita e ha permesso a sei “Boys” di osservarlo durante il suo lavoro. Dopo la sua scomparsa, questi sei “Boys” hanno iniziato a divulgare il metodo ognuno dal proprio punto di vista. Il “Boys” che più a lungo gli è stato vicino è Romney Smeeton. E oggi, grazie a Graham Pennington, che è stato allievo di Romney, a Delbert Skeete che ha condotto una propria ricerca, il Metodo si è arricchito dalle esperienze e dagli studi maturati dai singoli allievi, che spaziano dalla memoria extracellulare, alla Medicina Tradizionale Cinese e ad altre discipline Bio Naturali quali il Massaggio Ayurvedico, la Kinesiologia e lo Shiatsu.

Le tecniche “istintive” di Thomas Bowen, che arrivò a trattare circa 13.000 persone all'anno con grande efficacia, come appurato da indagini del Governo Australiano, sono state negli anni modificate, eliminando tutto quanto potesse ricondurre alla terapia, e sono state adattate al panorama Europeo ed Italiano mantenendo alcune caratteristiche e rinunciando ad altre.

Grazie al lavoro di un gruppo di Operatori ed Insegnanti, sono state integrate con strumenti utili a semplificarne e perfezionarne l'applicazione, diventando una Disciplina Bio Naturale autonoma e completa, che ha lo scopo unico di riequilibrare l'individuo e stimolarne il patrimonio di auto recupero della vitalità.

L'approccio del Metodo Integrato Bowen è genuinamente olistico. In tal senso il corpo è visto come un'unità complessa, il cui benessere dipende dall'armonia fra tutti gli elementi. Per questo motivo i benefici non si limitano alla scomparsa dei sintomi fisici, ma si estendono alla sfera psichica ed emotiva della persona.

È un metodo non condizionante, che agisce sull’organismo “suggerendo” ad esso di trovare liberamente il suo punto di equilibrio mettendolo in oscillazione sulla sua frequenza specifica.

Il Metodo si applica utilizzando una sequenza di tocchi leggeri e superficiali con le dita delle mani, noti con il nome di "movimenti Bowen", che stimolano l'organismo ad utilizzare le sue risorse naturali interne per auto ripararsi. I movimenti trasmettono segnali a tutto il corpo attraverso la Matrice Extracellulare (MEC), mentre il corpo risponde con i “suoi tempi", all’interno di uno spettro caratterizzato dalla sua capacità vitale.

Una tipica sessione di Bowen dura generalmente dai 15 ai 45 minuti con le persone in posizione sdraiata o seduta. I movimenti sono delicati e possono essere eseguiti anche attraverso abiti leggeri indossati dalla persona.

L'operatore professionale del Metodo Integrato Bowen, opera con la finalità di conseguire la piena espressione del benessere della persona, attivandone le capacità strutturali ed energetiche.

Il Metodo Integrato Bowen è finalizzato al recupero e al mantenimento dello stato di benessere. Tale metodo non ha carattere di prestazione né medica, né estetica, né sportiva, ma tende a stimolare le risorse già esistenti in ciascuna persona attraverso movimenti effettuati su muscoli, tendini, meridiani energetici o punti di agopuntura